“Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno”, cosa ne penso… [NO SPOILER]

ATTENZIONE: l’articolo NON contiene spoiler, ma nei commenti siete liberi di spoilerare quanto vi piace!

Volete una recensione? Beh, per quanto mi riguarda, THE DARK KNIGHT RISES è un film PERFETTO. Che ci crediate o no, che siate d’accordo o no, a me è piaciuto più di The Dark Knight. Il finale è assolutamente appagante. I personaggi costruiti con grande maestria, attingendo gli elementi migliori dai fumetti ed elaborandoli con immensa ispirazione, come nei capitoli precedenti, ma probabilmente a livelli di eccellenza mai raggiunti prima. Catwoman mi ha conquistato, nonostante la mia naturale inclinazione a odiare i villain/supereroi femminili. Bane è una potenza. Bravo Nolan a utilizzare le inquadrature per farlo sembrare più grosso di quanto Hardy non fosse in realtà. Bruce Wayne/Batman, messo in ombra dall’esuberante Joker di Heath Ledger in The Dark Knight, torna ad essere il protagonista emotivo del film, come in Batman Begins, soprattuto nelle scene di dialogo con Alfred. Il film si lega fortemente al primo capitolo della trilogia, sia dal punto di vista della storia che da quello stilistico. Hans Zimmer sembra voler sottolineare tali riferimenti riprendendo fedelmente alcuni punti della colonna sonora del primo film. A proposito, colonna sonora magnifica.

Resta l’amarezza per aver scoperto in anticipo, su internet, due grossi spoiler. Se non ne fossi venuto a conoscenza, mi sarei goduto il film al 100%. Ho passato l’ultima mezz’ora di film ad autoflagellarmi e sono uscito dal cinema alquanto irritato. Lo sono tuttora.

Un quarto capitolo? Sono sicuro che la Warner voglia farlo. Non un reboot, ma un sequel. Spero ci sia un regista all’altezza che si prenda questa responsabilità. Il finale lascia davvero la voglia di vederne un altro.

Sul doppiaggio: nel complesso non è male, ma non si può dire che sia un buon doppiaggio. Bravi Santamaria e Domitilla D’Amico (Selina Kyle). Filippo Timi (Bane) ha avuto la buona idea di tentare di riprendere l’accento di Tom Hardy, ma il mixaggio non funziona a dovere: quando Bane parla, sembra di ascoltare una voce fuori campo, forse complice l’assenza di labiale. Pessima la voce di Lucius Fox, anche perché quella ufficiale di Morgan Freeman, di Renato Mori, è ormai troppo “attaccata” all’attore.

REDSON85

Advertisements

86 Risposte to ““Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno”, cosa ne penso… [NO SPOILER]”

  1. BRUCE WAYNE Says:

    redson è qui che si può commentare facendo spoiler?

  2. Si, si…qui potete commentare senza problemi!

  3. il finale lascia aperta la strada a diverse speculazioni, quindi chi ha letto la presunta gaffe di Letterman può star tranquillo, è un ending tipicamente Nolaniano, molto stile Inception, anche se c’è un indizio bello evidente, che non lascia dubbi. Comunque conclusione magnifica, sono troppe le scene mitiche, iconiche, forti.
    Cast perfetto, Nolan non ne ha sbagliato uno, gli attori diventano quei personaggi, in tutto e per tutto, non stiamo guardando Hardy, Bale, Hathaway, ma Bane, Batman, Catwoman, ed è cosi per tutti.
    Menzione d’onore per Gary Oldman e il suo Gordon, mai questo ruolo era stato tanto approfondito e appagante, una vera e propria spalla.
    Forse, l’unica vera e propria nota che stona nel film, la dobbiamo al doppiaggio di Bane, Filippo Timi fa alti e bassi, facendolo apparire spesso come un pazzoide esaltato, quando la perfomance di Hardy era piu magnetica, intensa e sinistra.
    Comunque trilogia definitiva, tutti li altri film supereroistici sono banali giocattoloni se confrontato con questo, Nolan abbatte ogni convenzione, e lo fa con una maestria e una grazia bellissime.
    Una delle saghe piu belle della storia, riduttivo parlarne solo in termini supereroistici, qui siamo dalle parti dell’epica, del drama, del thriller noir, del poliziesco. Opera d’Arte. Irripetibile.
    Voglio un quarto film, con questi risultati ne vorrei tanti altri di film, vorrei che Bale invecchiasse assieme al personaggio, ma conoscendo Nolan so che non è possibile.
    Grazie Chris, grazie a tutti voi, è un sogno che si è fatto realtà.

  4. Batmarco Says:

    Redson ma quali erano i due grossi spoiler? A me avevano spoilerato che david letterman aveva prima detto che batman sarebbe morto e poi che sarebbe sopravvissuto. Quindi il dubbio c’era! Inoltre due giorni fa su repubblica ho maldestramente buttato l’occhio su una recensione del film leggendo la parola ” bomba “. Alla fine non erano dei grandissimi spoiler. Anche se avevo intuito che avrebbe potuto esserci un sacrificio di batman con una bomba.

  5. Quale sarebbe l’indizio bello evidente? Robin?

  6. I due grossi spoiler a cui mi riferisco sono l’inserimento a sorpresa, tra le righe, di Robin. E, più importante, il fatto che Miranda Tate è in realtà Talia Al Ghul. Questo credo lo sapessero in tanti visto che sono state diffuse quelle foto dal set in cui l’attrice indossa la casacca rossa stile orientale. Voi lo sapevate?

  7. BRUCE WAYNE Says:

    ok allora comincio:concordo totalmente con te riguardo al doppiaggio la voce del grande lucius fox è bruttissima la voce di bane nei trailers mi aveva convinto molto di più di quanto successo nel film poi per quanto riguarda le 2 anticipazioni ti riferisci a miranda che si scopre essere talia e blake che alla fine “eredita il mantello” di batman? se è cosi anche a me è venuto da dare un calcio alla poltrona davanti alla mia..per quanto riguarda il film secondo me è un altro capolavoro pieno di adrenalina la prima lotta tra bane e batman nelle fogne è stupenda anche se il nostro eroe ci rimette una vertebra la seconda è anch’essa ottima non quanto la prima ma accompagna l’entrata in scena di talia che personalmente è un personaggio che ho sempre gradito e forse avrei preferito avesse un po più di spazio l’unica pecca che posso trovare al film è che a differenza dei 2 precedenti capitoli stavolta avevo già capito che sarebbe finita con bruce a firenze(l’italia è sempre l’italia) e il fatto che alfred torni solo quando si pensava che bruce fosse morto..comunque a mio avviso il film è veramente stupendo i 4 anni di attesa sono stati ripagati a pieno a mio giudizio mentre per quanto riguarda un sequel non mi convince molto perchè batman non sarebbe più bruce e sinceramente la cosa non mi entusiasma più di tanto e poi non credo che ci siano registi così coraggiosi da tentare la sorte riprendendo il lavoro di nolan

  8. A proposito della vertebra di Bruce Wayne, è stato fantastico vedere lo spezza schiena di Bane! Non me l’aspettavo proprio!

    Io vorrei un sequel, ma con il ritorno di Bruce Wayne, almeno come assistente a distanza di Blake (tipo Oracle). Mi piacerebbe vedere Blake prima nei panni di Nightwing e poi in quelli di Batman! Razionalmente, però, non credo vedremo questo sequel. Più probabile un reboot.

  9. watchman90 Says:

    raduno in vista?

  10. Come mai questa domanda? Non credo, almeno non fisicamente. Virtualmente, qui, senz’altro!

    🙂

  11. BRUCE WAYNE Says:

    Si è vero è stato fantastico…prima ho dimenticato di dire una cosa….se questo film incassa meno dei vendicatori il cinema è morto!!

  12. Sono d’accordo!

  13. Quanti di voi avevano capito che Batman in realtà non era morto? Io devo ammettere che non l’avevo capito. Quando ho visto la lapide e la statua di Batman mi sono rassegnato. Poi, per fortuna, il lieto fine che tanto speravo! E che lieto fine!

    🙂

  14. watchman90 Says:

    dai con il pilota automatico l’avevano menata troppo 🙂
    comunque anche se non si riesce a fare un raduno tocca andarci
    http://www.badtaste.it/articoli/il-cavaliere-oscuro-mostra-ostia-dal-24-al-28-agosto

  15. Batmarco Says:

    Scusate ma alla fine Bruce come ci torna dall’India/Turchia/paese orientale strambo dove stava a Gotham bloccata? facendo l’autostop?

  16. Si, in effetti, col senno di poi, hanno nominato troppo sto cavolo di autopilota!

    Batmanrco, hai ragione, anch’io mi sono chiesto come fosse tornato a Gotham…è pur sempre Bruce Wayne, avrà i suoi metodi… 🙂

    Ah! Adesso capisco la domanda! Ragazzi, per me è SI!

    Un raduno ci sta alla grande! Quanti parteciperebbero??

  17. watchman90 Says:

    è un buchino di sceneggiatura…poi uno mica si chiama bruce wayne a caso dai!
    comunque il doppiatore di freeman stava male povero

  18. watchman90 Says:

    dipende dal giorno redson, poi uno ci spera sempre!

  19. Si, lo so che stava male purtroppo.

    Cmq l’apparizione di Robin era stata teaserata sia nel trailer, con la “R” stile Robin nello striscione allo stadio, sia con gli stemmi scritti col gesso sui muri (che poi in effetti sono fatti da Blake). Se lo guardate bene, rovesciato, sembra effettivamente un volatile! La mia ragazza se n’era accorta!

    Per il raduno si potrebbe fare il 26 che è domenica.

  20. watchman90 Says:

    why not? sento in giro e faccio sapere

  21. batmanthewin Says:

    ME LO SO VISTO IERI…. EPICOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO….

  22. Batmarco Says:

    Comunque credo che la trovata di Robin alla fine sia la migliore di tutto il film.

  23. ATTENZIONE SPOILER
    Secondo me è una bomba di film, nonostante alcuni buchi nella sceneggiatura. Ad esempio come fa a tornare dalla prigione e accedere in una città assediata e bloccata?? Ma vabbe… È Bruce Wayne alias Batman… il finale è fighissimo anche se avrei omesso quel dettaglio su robin. Poi la domanda è: come cazzo ha fatto a sopravvivere ad una bomba nucleare???? Il pilota automatico mi dirai. Ma vediamo batman ancora nel bat 5 sec prima che la bomba esploda…… Anche col pilota automatico lui in 5 secondi come puo allontanarsi dal raggio dell esplosione?? Colonna sonora fantastica. Lho gia visto 2 volte e voglio rivederlo!!! 

  24. BRUCE WAYNE Says:

    io che il film finiva con bruce a firenze l’ho capito appena ne ha parlato alfred il colpo di scena è stato vederlo con selina!

  25. BRUCE WAYNE Says:

    a diego…se non mi sbaglio batman nel veicolo si vede fino a che non sorvola il ponte poi viene inquadrato solo il timer…ripeto sempre se non mi sbaglio

  26. Batmarco Says:

    Qualcun’altro come me pensa che, se heat ledger non fosse morto, il giudice che decide morte o esilio sarebbe stato joker e non spaventapasseri?

  27. Anche a me piace molto la trovata di Robin. Secondo me, anche chi lo odiava, ora lo rivaluterà! Non è tanto la cosa del nome di Blake in sé, quanto il fatto che Blake incarna un po’ tutti i Robin, anche se prevale Dick Grayson: con lui ha in comune il fatto di essere orfano e il fatto di chiamarsi John come secondo nome. Con Tim Drake e Jason Todd i riferimenti sono molto velati: Tim Drake scopre che Dick Grayson è Nightwing in maniera molto simile al modo in cui Blake capisce che Bruce Wayne è Batman; Blake parla di una rabbia fortissima che lo pervade dopo l’assassinio del padre, cosa che ricorda la tendenza alla violenza del giovane Jason Todd.

    Secondo me, se Heath Ledger non fosse morto, oggi non avremmo visto questo film, ma uno completamente diverso. La storia sarebbe stata del tutto diversa. Ma non nego che ci avrei visto bene Joker al posto di Crane! Bella intuizione!

    🙂

  28. BRUCE WAYNE Says:

    a me il film ricorda un pò anche i fumetti che raccontano le vicende del cataclisma che si abbatte su gotham che poi viene dichiarata terra di nessuno solo che qui il terremoto si chiama bane

  29. A brucewayne: sono tornato la seconda volta al cinema per questa ragione hehehe. Viene inquadrato il timer, poi la faccia di batman che visibilmente è dentro l aereo e poi di nuovo il timer a 50 sec. Poi l esplosione. Anche se peró mi stai mettendo il dubbio… DEVO RIVEDERLO!!

    Concordo col fatto che Selina alla fine è un colpo di scena assurdo!!!!

  30. BRUCE WAYNE Says:

    anche io voglio rivederlo al più presto…mi sarebbe piaciuto vederlo in imax ma purtroppo era possibile solo a rimini comunque se un giorno per caso dovessi incontrare nolan mi inginocchierei davanti a lui piangendo ringraziandolo per questi 3 capolavori che mi/ci ha regalato

  31. Salve a tutti concittadini…tempo fa avevo dato le mie dimissioni dal blog,oggi ho deciso di ritornare perché non c’è luogo migliore dove poter parlare di Batman.Ieri come tutti voi ho visto l’ultimo capitolo della saga (ultimo?) Iniziamo subito con con i pareri personali;a me il film è piaciuto veramente tanto soprattutto perché si ricollega al primo capitolo che a me piace tanto,dopo il prologo il film inserisce i personaggi un poco alla volta e così in 20 min siamo già nel vivo della storia colpo dopo colpo passano 2 ore e nemmeno te ne sei accorto, vorresti che durasse ancora 2 ore ma ti rendi conto che il tempo non ci da scampo…sta’ per finire e fino all’ultima inquadratura ti godi tutto quello che avresti voluto ci fosse nel terzo capitolo.Ci sono veramente tanti buchi forse troppi per una sceneggiatura che il pre produzione è stata letta e riletta.
    1) lo smacchiatore dove cavolo è riuscito a trovarlo in mezzo a tutto quel caos?
    2)Bruce Wayne è visibilmente messo male all’inizio,com’è possibile che un tutore gli dia così tanta forza da spaccare un muretto????
    3)nel primo capitolo Fox dice a Wruce Wayne che la corazza per la fanteria d’assalto resiste ad un coltello,Miranda Tate lo infilza con un coltellino da boy scout!!!
    Detto questo metto sul podio Batman Begins argento per entrambi i seguiti.

  32. BRUCE WAYNE Says:

    a elis…il costume non è lo stesso di batman begins questo è molto meno resistente fox lo dice a bruce in the dark knight

  33. BRUCE WAYNE Says:

    Scusate la domanda ma il videogame di tdkr si può giocare solo sul cellulare non c’è modo di scaricarlo su pc vero?

  34. No, non è scaricabile.

    Sono d’accordo, il costume di Batman Begins era a prova di coltello, non quello di TDK.

    Io penso che l’unica pecca della sceneggiatura sia effettivamente il fatto che non si capisca bene come Bruce ritorni a Gotham dopo aver risalito il pozzo della prigione, soprattutto considerato il fatto che la città è isolata e barricata. Voi cosa ne dite? Ammesso che abbia trovato un passaggio per raggiungere la città o che ci sia arrivato a piedi (in realtà non sappiamo qual è la distanza tra la prigione e Gotham), come ha potuto attraversare le barriere della polizia??

  35. be si in effetti Fox dice che la rende più esposta ai pugnali,la prigione secondo me è molto distante,sembrerebbe in una zona del deserto tipo Iraq Iran o qualcosa di simile,mi aspettavo una scena in stile Batman Begins quando Alfred riporta a casa Bruce con l’areo privato…

  36. Ma dite che è Bruce Wayne a lasciare il borsone che Blake va a ritirare quando si scopre che si chiama Robin? Magari dentro il borsone ci sono le istruzioni per trovare la bat-caverna…magari è lui a lasciargli in eredità l’identità di Batman. Se così fosse, vorrebbe dire che Bruce aveva già in mente di inscenare la sua morte per scappare via con Selina.

  37. D accordo con redson per i buchi. Ci aggiungo anche il fatto dell esplosione atomica….

    Vero, in TDK Bruce chiede un costume più comodo tanto che fox gli dice “vuole poter girare la testa…” però il contro era che il costume nuovo é più vulnerabile!!

  38. No Redson. Quello è il borsone con i suoi effetti personali. Blake lascia la polizia alla fine del film e va a ritirare le sue cose….

  39. Sei sicuro? Non dovrebbero conoscerlo alla polizia? Che necessità ci sarebbe di dire il nome completo? A me sembra che sullo sfondo ci siano una catasta di pacchetti e valigie, sembra quasi di essere all’ufficio “oggetti smarriti”. Mah…e cmq quando Blake arriva all’ingresso della bat-caverna, alla cascata, porta con sé il borsone.

  40. BRUCE WAYNE Says:

    No diego il borsone è una sorta di eredità lasciata da bruce a blake bruce aveva programmato tutto basta pensare al fatto che ha inserito il pilota automatico senza dirlo a nessuno e poi è proprio bruce a dire a blake se vuoi combattere i criminali devi farlo con una maschera

  41. Cmq, ragazzi, mi è appena venuta in mente una cosa: in questo film una questione non viene risolta, chi sono i 5 morti uccisi da Denti in TDK e per i quali Batman si prende la colpa? in un’intervista Nolan disse che avrebbe risposto a questa domanda nel sequel di TDK.

    Facciamo la conta: Wuerz e Ramirez (i due poliziotti), Maroni e l’autista…e siamo a 4. Chi è il quinto????

  42. BRUCE WAYNE Says:

    ma ramirez se sicuro che muore perchè dent dice”potrai ancora combattere il crimine” e la moneta era uscita nella parte non rovinata..secondo me un morto è il gestore del bar dove muore wuerz

  43. In un altro blog contano anche Harvey Dent Wuerz e Ramirez (i due poliziotti), Maroni e l’autista…Il sito è bloppers e ne parlano ampiamente.

  44. Si, infatti, non è chiaro se Ramirez muoia o no.

    Francamente includere Dent mi sembra assurdo, quando Gordon dice “5 morti, di cui due poliziotti…” sta parlando con Batman degli omicidi di Dent, non è possibile che in questi includa lui stesso.

    Cmq, guardate il video seguente, effettivamente Fox avrebbe potuto attivare il sistema di inondazione di emergenza nella scena in cui poi il Dr. Pavel trasforma il reattore in una bomba. Forse non hanno tutti i torti! Troppo forte la scenetta di Robin alla fine!

  45. BRUCE WAYNE Says:

    Se fosse stato solo avrebbe potuto farlo ma fox non avrebbe mai ucciso 2 innocenti(2 visto che non sapeva la vera identità di miranda)

  46. Probabilmente hai ragione, non è facile prendersi queste responsabilità.

  47. Un altro dubbio mi assale: alla fine, Gordon legge la lettera lasciata da Bruce davanti alla lapide. I presenti conoscono l’identità di Batman, sono i soli a poter ascoltare il contenuto di quella lettera e loro sanno che Bruce è morto per salvare Gotham (o almeno lo credono). Ma poi vediamo l’esecutore testamentario che legge il testamento, questi, come tutti gli altri cittadini di Gotham non sanno che Wayne è Batman, secondo voi ha inscenato un suicidio sfruttando il fatto che avesse perso tutto? Ovviamente non ci sono indizi di questo nel film, è solo una mia supposizione e non avrò mai conferma della sua veridicità, ma secondo voi è una cosa possibile?

    Cmq, riguardando la scena finale, non c’è alcun dubbio: il borsone viene lasciato da Wayne a Blake (parlano della collana di perle smarrita proprio in quell’ufficio dove Blake va a prendere il borsone). In un sequel ipotetico, Blake sarebbe il nuovo Batman! Inoltre, si vede Gordon sul tetto del commissariato di polizia e il Bat-segnale, prima arrugginito e distrutto, è stato rimesso a nuovo (dopo che Gordon lo nota si guarda attorno, girandosi da tutte le parti e guardando in alto, come a cercare Batman). Non c’è dubbio anche sul fatto che Batman avesse già in mente di inscenare la sua morte.

    L’unica cosa che NON QUADRA è: quando avrebbe scritto la lettera che Gordon legge davanti alla lapide??? Nella lettera si fa espressamente riferimento ad un sacrificio. Come se Wayne sapesse già di doversi suicidare per salvare la città. Mi sembra incongruente…

  48. Altro elemento utile: alla fine i tecnici dicono a Fox che il software per l’autopilota è stato sistemato 6 mesi prima. Quando Bane fa trasformare il reattore in una bomba, dice che si deteriorerà in 5 mesi (tra l’altro, quando ha studiato fisica nucleare Bane??). Quindi Wayne ha inserito l’autopilota prima che la questione della bomba venisse fuori. E’ quindi chiaro che Batman sfrutta la situazione finale per inscenare la sua morte, ma è una cosa non pianificata, prende la palla al balzo come si suol dire. Però, non si capisce perché poi, quando parla con Fox, nella scena in cui si prepara a sferrare l’attacco a Bane (quella in cui Fox dice “Ricorda dove ha parcheggiato?), Bruce sottolinea di nuovo che il pilota automatico non c’è.

    Mmmmmm…questa sceneggiatura comincia a scricchiolare!

    PLEASE HELP!

  49. Facciamo un po’ d’ordine:

    – E’ fuori discussione che Wayne avesse già in mente di inscenare la sua morte (lo capiamo dalla lettera che lascia e che Gordon legge davanti alla lapide, dal borsone lasciato a Blake, dal testamento modificato ecc).

    le strade sono due:

    1) Bruce Wayne sfrutta la situazione finale, sapendo che nel Batwing c’è il pilota automatico, per inscenare la sua morte, volendo ricominciare a farsi una vita.

    2) Bruce Wayne sa già che la bomba non è disinnescabile e fa tutto quel casotto per fingere di voler tentare di disinnescarla, pur sapendo che alla fine se la porterà via col batwing “morendo” da eroe.

    Direi che la seconda è poco plausibile.

    Concentriamoci sull’ipotesi 1.

    Quello che sappiamo è questo:

    – Bruce Wayne inserisce il pilota automatico nel software del batwing 6 mesi prima dell’esplosione della bomba.

    – Bane arma la bomba e dice che ci vorranno 5 mesi perché si deteriori.

    – Quindi Wayne aveva inserito il pilota autom. già prima che la questione della bomba venisse fuori. Cosa che sembrerebbe escludere ulteriormente l’ipotesi 2!

    – E allora perché Wayne insiste nel dire, per ben 2 volte (prima a Fox quando i due sono SOLI sul tetto accanto al batwing e poi nella scena finale, mentre si accinge a prendere la bomba col batwing) che il pilota automatico non c’è! Eppure in entrambi i casi sono presenti solo persone alle quali poi rivela che in realtà non è morto!

    – tra l’altro, nella lettera che Gordon legge davanti alla lapide, Wayne fa espressamente riferimento ad un sacrificio, questo sembra rafforzare l’ipotesi 2, cioè che Batman sapesse già di non poter disinnescare la bomba e di doverla portare via col batwing. Cosa che continua a non convincermi.

    HELP!

  50. Batmarco Says:

    La sceneggiatura in effetti scricchiola un pò. Ma non si può rimproverare nulla a nolan, è difficilissimo terminare una trilogia simile. Forse l’unica sua colpa è stata cercare di introdurre troppi elementi e troppi personaggi…difficile gestire tutto quanto e sviluppare ampiamente ogni personaggio, un pò come era successo a Raimi per Spiderman 3. Per quanto riguarda la questione della prigione e dell’autopilota forse quando rilasceranno le scene tagliate verranno svelati i misteri!

  51. Non sono d’accordo, nel senso, i personaggi sono stati sviluppati eccezionalmente! Il problema è che alcuni punti della storia non tornano!

    Cerchiamo di risolverli! Facciamo delle ipotesi! Ci dev’essere una spiegazione!

  52. MAH! secondo me è come la storia dei 5 morti…non se caverà piede e basta!!! potremmo riguardarlo 200 volte.

  53. Elias, la cosa dei 5 morti non è stata proprio affrontata nel film. Quindi è vero che possiamo guardarlo 200 volte e non ne verremo mai a capo. Ma le altre questioni sollevate da me POSSONO essere risolte!

    Credo di esserci!

    Diamo per buona l’ipotesi 1:

    – Bruce Wayne sa di voler inscenare la sua morte e sfrutta (nel senso stretto del termine) la situazione finale della bomba, prende la palla al balzo, non aveva pianificato di inscenarla usando la bomba, voleva davvero tentare di disinnescarla a tutti i costi!

    Se questo è vero ci sono due cose che non tornano:

    INCONGRUENZA n.1: LA LETTERA

    nella lettera che Gordon legge davanti alla lapide di Bruce, egli dice “vedo le vite per le quali ho sacrificato la mia”, cosa che potrebbe far pensare che Wayne aveva già in mente di portare via la bomba col batwing “morendo” da eroe. Questo fa riemergere l’ipotesi 2, a meno che:

    SOLUZIONE: il sacrificio a cui si fa riferimento non è quello della bomba, ma per sacrificio si intende il fatto che egli ha messo la sua vita a servizio degli altri. Cosa che è molto plausibile secondo me!

    INCONGRUENZA n.2: IL PILOTA AUTOMATICO

    Come dicono i tecnici a Fox alla fine del film, Bruce Wayne inserisce il pilota automatico nel software del batwing 6 mesi prima dell’esplosione della bomba. Bane arma la bomba e dice che ci vorranno 5 mesi perché si deteriori. Quindi Wayne aveva inserito il pilota autom. già prima che la questione della bomba venisse fuori. Cosa che sembrerebbe escludere ulteriormente l’ipotesi 2! E allora perché Wayne insiste nel dire, per ben 2 volte (prima a Fox quando i due sono SOLI sul tetto accanto al batwing e poi nella scena finale, mentre si accinge a prendere la bomba col batwing) che il pilota automatico non c’è! Eppure in entrambi i casi sono presenti solo persone alle quali poi rivela che in realtà non è morto!

    SOLUZIONE: Wayne non aveva pianificato di inscenare la sua morte come ha fatto, cioè portando la bomba aldilà della baia col batwing, ma aveva cmq in mente di usare il batwing per inscenare la sua morte! Ad esempio, mettendo in scena un incidente (certo, non sarebbe morto da eroe, ma da scemo, ma cmq avrebbe raggiunto lo scopo! eheh). E’ per questo che insiste nel sottolineare che il pilota automatico non c’è! E poi, parliamoci chiaro: inscenare la propria morte non dev’essere una cosa facile da pianificare, magari Wayne non sapeva ancora bene a quali persone far sapere che in realtà era vivo.

    COSA NE PENSATE!

    Io sono di nuovo soddisfatto della sceneggiatura!

    🙂

  54. Batmarco Says:

    Sul fatto che i personaggi sono stati sviluppati eccezionalmente sono d’accordo, ma anche da quel punto di vista ci sono state troppe approssimazioni. Basta pensare a Bane…un personaggio eccezionale, trasuda malvagità e fisicità pura per tutto il film e poi dopo l’epico scontro con Batman ( attenzione per chi stia leggendo e non l’avesse capito qui si spoilera ) si becca un missile in pancia da catwoman? no dai…

  55. Sono d’accordo con te sul fatto che Bane passa in poco tempo da essere invincibile leader a mero scagnozzo di Talia, r icordando inquietantemente il Bane di Batman&Robin con Uma Thurman! Però ci sta che Catwoman gli spari un colpo col batpod per salvare Batman! Se è Batman a dover trionfare, il villain deve cadere. Potevano farlo in maniera più decorosa, forse è vero, ma non si può avere tutto!

  56. Batmarco Says:

    Altra cosa…ma sono stato l’unico a notare che nolan ha inserito il personaggio di Holly Robinson senza spendere una sola parola su chi fosse?

  57. No no, l’ho notato pure io. Ma come hai detto un po’ anche tu stesso, è difficile approfondire tutti i personaggi.

  58. BRUCE WAYNE Says:

    Redson secondo me il brano che gordon legge al funerale non è una lettera scritta da bruce è uno dei versi che si leggono alle cerimonie in america è una cosa molto diffusa leggere passi di brani per omaggiare la persona scomparsa

  59. BRUCE WAYNE Says:

    altra cosa noi sentiamo che il pilota automatico era stato inserito da 6 mesi ma magari può essere trascorso un mese da quando bruce è morto visto che nel corso della scena vediamo già bruce a firenze con selina e alfred quindi magari può essere passato un po di tempo

  60. Ma no! Se fosse stato così Gordon l’avrebbe letto al funerale pubblico di Bruce Wayne, non tra i pochi intimi che conoscono l’identità di Batman!

    Se sono passati più di 6 mesi, la sostanza non cambia. Cambierebbe se ne fossero passati meno di 5 perché vorrebbe dire che forse Bruce pensava già di usare la bomba per inscenare la sua morte, cose che cmq ritengo assurda visto che non è assolutamente una cosa logica far esplodere una bomba atomica, con tutti i danni ambientali che può causare. Bruce non lo farebbe mai!

  61. BRUCE WAYNE Says:

    si ma se fosse passato un mese dalla morte di bruce quando i tecnici parlano vuol dire che il pilota automatico era stato inserito quando bruce aveva capito che bane intendeva usare la bomba

  62. Ah, ora ho capito cosa intendi…si, potrebbe essere, anche se il dolore di Fox mi sembra “fresco”. Ma cmq, a parte tutto, non credo che Bruce sapesse dal principio di voler usare la bomba per inscenare la sua morte. Troppo “incosciente”. Secondo me, sapeva di voler usare il batwing (ad esempio per simulare un incidente aereo) e da lì la faccenda del pilota automatico.

  63. BRUCE WAYNE Says:

    probabilmente non lo sapremo mai a meno che nolan non lo riveli ma a me personalmente piace pensare che avesse programmato di fingere la sua morte per l’esplosione della bomba perchè se ne sarebbe andato compiendo un gesto eroico e tutti quelli che non conoscono la vera storia a gotham ricordano il sacrificio di batman come su ultimo gesto…simulare un incidente non sarebbe stata una grande idea secondo me

  64. Di sicuro simulare un’incidente nn sarebbe stato eroico come sacrificarsi x salvare Gotham, ma io dico solamente che non aveva pianificato di farlo tempo prima, bensì ha sfruttato la situazione che si è trovato davanti cogliendo la palla al balzo. Non dimentichiamoci che si tratta di una storia scritta, non è la realtà! Da come ne parliamo sembra che stiamo commentando dei fatti realmente accaduti! E’ chiaro che l’autore dello script non avrebbe fatto mai morire Bruce in un banale incidente col batwing!

  65. batmanthewin Says:

    Io non sapevo che Miranda Tate è Talia Al Ghul, e quindi mi sono goduto il film e l’effetto sorpresa al massimo ! comunque film epico, pieno di scene intense e appaganti. Inoltre Bane è fantastico, come d’altronde lo sono Batman e Catwoman. Grandissimo Gordon e John Blake, che io ritengo super super fantastico ! poi la colonna sonora eccezionale, nelle ultime scene era qualcosa di impressionante, mi venivano le lacrime e la pelle d’oca, oltre che avevo le palpitazioni a 10000. Una delle migliori triologie della storia cinematografica e il film più bello in assoluto mai dedicato ad un personaggio fumettistico. GRAZIE NOLAN, GRAZIE CHRISTIAN, GRAZIE TOM, GRAZIE ANNE, GRAZIE MICHAEL, GRAZIE MORGAN, GRAZIE GARY E GRAZIE A TUTTO IL CAST E TUTTI I PRODUTTORI DI QUESTI TRE FILM MAGNIFICI E EPICI !

  66. batmanthewin Says:

    No…. Bruce non avrebbe mai programmato per inscenare la sua morte, non è una cosa da Bruce Wayne. secondo me ha colto l’occasione per sacrificarsi per Gotham. Inoltre Batman lo aveva già detto a Lucius Fox che potrebbe essere servito il pilota automatico, molto prima di morire, infatti lo ha detto dopo aver salvato catwoman col Batwing. Comunque resta un mistero !

  67. BRUCE WAYNE Says:

    avevo ragione sul fatto che nolan si fosse ispirato alla serie “terra di nessuno” l’ho letto ora in una sua intervista a film tv

  68. BRUCE WAYNE Says:

    Redson ho rivisto ora il film e gordon legge i passi di un libro si vede chiaramente è un mattone di almeno 200 pagine e non credo che bruce wayne sia il tipo da pubblicare una biografia di 200 pagine in vista della sua morte

  69. Credo che il librone sia la Bibbia, ma quello che legge Gordon non è sicuramente tratto da essa.

    🙂

  70. BRUCE WAYNE Says:

    nell’inquadratura quando legge legge dal libro aperto poi non lo so cmq non è il primo film americano che vedo in cui si leggono passi di un libro a un funerale

  71. Bale ha detto, purtroppo, che non interpretera’ più Batman… Con nostro sommo dispiacere. A me il finale non ha appagato appieno perche avrei preferito rimanere con l’idea che batman avrebbe continuato. Daltronde the dark knight ha segnato qualcosa di nuovo e insuperabile, mettendo in ombra qualsiasi altro sviluppo.
    Detto cio, l’idea di non avere un sequel mi abbatte.
    Ciao

  72. Ma Batman continuerà! Il senso dell’addio di Bruce Wayne e dell’eredità raccolta da Blake sancisce con fermezza che Batman è un simbolo che va oltre l’uomo che si cela dietro la maschera. Sono sicuro che la Warner vorrà fare un altro film, sequel o reboot si vedrà. E’ presto per dirlo!

  73. BRUCE WAYNE Says:

    si infatti non è che i film di batman finiscono qui anzi grazie a nolan la bat-mania è tornata e ha avvicinato molti nuovi fans che magari non erano appassionati e poi io credo che la warner portera sul grande schermo la justice league visto il successo di “i vendicatori”(successo non meritato a mio avviso)…il sequel lo vedo difficile perchè nolan ha dichiarato più volte di non voler proseguire la sua avventura con batman e non credo che ci siano registi pronti a raccogliere il suo testimone per un sequel..il reboot credo sia la strada più percorribile

  74. L’elogio funebre recitato da Gordon è tratto dal finale di “A Tale of Two Cities”, opera di Dickens.

  75. Grazie dell’informazione! Molto interessante!

  76. Joker96 Says:

    L’ho visto! E’ il migliore dei tre, secondo me, ma comunque alcuni punti non tornano (ossia quelli che ho visto che avete affrontato già nei commenti). Io credo comunque che il finale possa avere più di un significato (me ne vengono in mente due, ora):
    SIGNIFICATO N. 1:
    Se il finale è quello che sembra, abbiamo una bellissima morale conclusiva, ossia che Bruce Wayne è riuscito a compiere l’immenso passo (per lui quasi impossibile) di abbandonare definitivamente maschera e mantello e di essere ugualmente felice. Cosa stupenda, secondo me, dopo che ha lottato per anni per raggiungere la felicità come Bruce Wayne e non come Batman. Se così fosse, è un po’ strana la scena in cui Alfred è a Firenze, vede Wayne vivo e con Selina e (dopo la straziante scena di Alfred che piange davanti alla tomba di Bruce), lui resti solo un attimo sorpreso e poi gli sorrida e basta… Secondo me sarebbe dovuto essere un po’ più… sconvolto!
    SIGNIFICATO N.2:
    Batman è morto nel Batwing. Alfred torna a Firenze, dove aveva sempre sperato di vederlo e, solo dopo che Bruce ha compiuto il suo sacrificio, Alfred lo vede, lo immagina lì, felice, sereno, dopo essersi immolato per la salvezza di Gotham.

    Una seconda visione del film è quindi D’OBBLIGO, per riuscire a comprendere appieno tutti i meccanismi creati da Nolan.

  77. No, Simone, Bruce è vivo. A Lucius Fox i tecnici dicono che il pilota automatico era stato inserito 6 mesi prima dell’esplosione della bomba. Quindi Bruce ha sfruttato la bomba x inscenare la sua morte e rifarsi una vita con Selina.

  78. Certo, è questa l’ipotesi più pausibile tra le due, e effettivamente così è, ma non mi torna l’ultima scena di Alfred. Rimane troppo poco sorpreso, e non posso pensare che sapeva che avrebbe inscenato la sua morte, primo perchè non si vedevano più, e secondo perchè si sputtanerebbe in pieno una delle scene più belle della trilogia, cioè Alfred che piange sulla tomba. Inoltre sono rimasto MALISSIMO sulla fine di Bane. Un personaggio così epico, con combattimenti così epici, in un film così epico… e arriva Catwoman che gli spara, fa la battutina e poi non si vede più?? Mah, veramente questa non me l’aspettavo, dato che tutti i villans di Nolan hanno avuto una degna conclusione! Comunque beh, film fantastico, il migliore dei tre, per me. Non è certamente paragonabile con TDK, dato che quello è totalmente incentrato su Joker. Ognuno di questi tre film ha un significato decisamente profonodo, trattando temi come la paura (Begins), il caos e l’anarchia (TDK) e il dolore (TDKR). Il film con il, anzi i significati più profondi è sicuramente Rises. E’ il migliore dei tre, secondo me, perchè non è incentrato su Batman, su come inizia la sua avventura, su come cade… ma su come si rialza, si solleva, emerge, sorge. Questo film è incentrato su Bruce Wayne e su come riesca a capire che l’esilio autoimposto avrebbe distrutto non solo Batman (cosa che sperava) ma anche Bruce Wayne. Se per anni è sempre stato Bruce Wayne che ha avuto bisogno di Batman, stavolta è stato il contrario e non mi vergongno a dire che ho felicemente pianto quando, alla fine, Bruce Wayne riesce ad essere felice anche senza il suo alter-ego, riesce a farsi una vita anche senza la distruttiva presenza di Batman. Qualche punto nella sceneggiatura non torna, certo, ma si troverà una soluzione, e sennò, pazienza. Quello che conta è che il film è emozionantissimo, tra comparto tecnico, MUSICHE, interpretazioni… unica pecca? Il doppiaggio italiano. Comunque sono felice di dire che la trilogia sul Cavaliere Oscuro si è conclusa in modo eccellente, perchè si conclude esattamente come inizia.

  79. aljacksonjr Says:

    Ciao, ho visto il film due giorni fa…sapete.. mi sono imbattuto in questa discussione per caso e ne ho letto i commenti sul finale “irrisolto”. A parte tutte le teorie sul pilota automatico, non potrebbe essere stato Superman a salvare Bruce? è solo un’idea….E inoltre potrebbe essere stato sempre Clark Kent a riportare Bruce a Gotham dopo l’esilio avendolo incontrato nel suo viaggio intorno al mondo (che vediamo nel trailer di Man of Steel)…Insomma…Bruce potrebbe aver chiesto a Clark una mano per salvarlo e allo stesso tempo inscenare la sua morte! Quando Bruce ritorna a Gotham, la prima persona che incontra è Selina Kyle nella scena del bambino con la mela. Ecco, proprio in quella scena Bruce sfoggia quasi un velato ottimismo che mi ha fatto pensare a un incontro sulla via del ritorno tra Bruce e il futuro Superman. E allora perchè Superman non aiuta direttamente Bruce nella battaglia per Gotham? perchè è un eroe in formazione ancora non del tutto consapevole dei suoi poteri…pensateci…dopotutto il bello dei film di Nolan è questo! Puoi immaginare anche tu una tua teoria…!

  80. Ammazza che immaginazione! Cmq concordo sul fatto che il film lascia spazio a delle libere interpretazioni. Questo è sicuramente un fatto positivo e ricercato dal regista per far si che la gente, uscendo dal cinema, continui a pensare al film e a cercare delle soluzioni possibili. Se devo dire la mia, non credo che Superman c’entri nulla, per il semplice fatto che, come hai detto tu, sarebbe intervenuto a salvare la situazione senza bisogno di far “sacrificare” Batman.

  81. Nicknight Says:

    Ok, lo dico subito. A me il film non e’ piaciuto. Ero certo che Nolan non avrebbe fallito questo capitolo e invece sono uscito dalla sala molto deluso. Al di la’ delle speculazioni fatte sopra, trovo la sceneggiatura enormemente carente da un punto di vista narrativo. Ho avuto l’impressione che il flm corresse e andasse di fretta, soprattutto nella prima parte. Alcune scelte le trovo francamente discutibili. Parlo dell’esercito sotterraneo, del reattore che viene trasformato in una bomba in grado di spazzare via una citta’, della polizia intrappolata, solo per fare degli esempi. In generale non mi e’ piaciuto il tono “megalomane” dato da nolan. In TDK avevo trovato tutto molto piu’ realistico in questi termini.
    Naturalmente non trovo sia tutto da buttare. Salvo gli attori, innanzitutto. Non aggiungo nient’altro sulle prove degli immensi Bale,Oldman e Caine. La Hathaway mi ha fatto ricredere nel ruolo di Selina e anche Jospeh Gordon Levitt mi sembra abbia fatto un ottimo lavoro sul suo personaggio (ma per carita’, lasciamo stare robin). La Cotillard invece mi e’ parsa sottotono. La colonna sonora e’ impressionante e perfetta a larghi tratti. Zimmer ne esce trionfatore ancora una volta. Il doppiaggio di Bane non mi ha lasciato apprezzare la prova di Tom Hardy e spesso aveva quell’effetto di voce fuori campo.
    Salvo anche alcune scelte di fondo della trama: giusto chiudere la saga, tornando a puntare i riflettori su Bruce Wayne, vero protagonista, e sulla citta’, Gotham, co-protagonista del film.
    Il finale e’ senza dubbio molto originale e lascia spazio alle discussioni di noi bat-appassionati. Personalmente mi e’ piaciuta l’idea che Bruce Wayne riesca finalmente ad accontonare il manto ed iniziare una nuova vita, lontano da una Gotham, alla quale ha dato tutto.
    Insomma luci e ombre, ma certamente mi sarei aspettato di uscire dalla sala appagato. Resto dell’idea che il capitolo migliore sia TDK.

  82. Nicknight, devo darti ragione su molte cose, ma secondo me questo è il capitolo migliore perchè ha un che di epico che gli altri non hanno e che mi ha colpito dentro.
    aljacksonjr, perdonami ma appena ho letto il tuo commento mi sono messo a ridere. E’ chiaro che nell’universo di Nolan non c’è spazio per supereroi coi poteri, come non c’è spazio per “ragazzi meraviglia” (il finale in cui si scopre il vero nome di Blake lo trovo più un easter egg che una rivelazione che cambia tutto). Come diciamo da anni, la saga di Nolan su Batman è estremamente realistica, certo con piccole forzature, ma niente di super-umano. Quind, fa sempre piacere sentire le varie teorie, ma restiamo sui fatti…

  83. Per fortuna che siete amanti dei film di Batman.. a leggere le vostre opinioni è ovvio che non avete capito molte cose del terzo capitolo.
    Per chi non avesse notato i particolari, Bruce Wayne vuole semplicemente che qualcuno prenda il suo mantello, qualcuno all’altezza, se non vi ricordate.
    Lui ormai non poteva più essere batman per questioni fisiche e desiderava avere l’occasione di farsi una vita normale (Alfred gli apre gli occhi in merito), perciò voleva far credere a tutti di essere morto, e ripeto a tutti. Da qui le continue ripetizioni a Fox della mancanza del pilota automatico.
    Altro punto che riguarda il finale Gordon non legge una lettera di Wayne ma una parte della Bibbia ( che a chi pratica maggiormente la religione Cristiana è ben nota), e il borsone che ritira Blake (lasciato sempre da Wayne) contiene, se non avete visto, coordinate e navigatore gps per trovare la Batcaverna.
    Un ultima cosa, i cinque morti di cui si parla riguardo ad Harvey sono: Wurz, Maroni, il suo autista e i due poliziotti di guardia alla casa di Gordon.

  84. A leggere il tuo commento, è ovvio che non hai letto bene i commenti. Se lo avessi fatto, ti saresti accorto che, discutendo tra noi (sempre gentilmente e senza saccenza), eravamo giunti a tutte le cose che ci tieni a farci notare. Tutte a parte la questione dei 5 morti, francamente non ricordo i due poliziotti di guardia a casa di Gordon, devo riguardare il film. E cmq anche Wuerz è un poliziotto, quindi i conti non tornano. Sarebbero 3 i poliziotti, mentre Gordon dice “di cui DUE poliziotti”. Sempre ammesso che, come sostieni, Ramirez non sia stata uccisa. Cosa che io non condivido (credo che i poliziotti a cui si riferisce Gordon siano proprio Wuerz e Ramirez).

    PS: l’elogio funebre non è tratto dalla Bibbia, ma da “A Tale of Two Cities” di Dickens, libro da cui Jonathan Nolan ha tratto grande ispirazione per scrivere TDKR. Vatti a confessare! ahahahah

  85. francesco Says:

    scusate ma solo io ho una visione diversa dal finale? ovvero che nolan ha un po lasciato l’interpretazione alle persone ma che in effetti bruce wayne è morto e alfred vede solo quello che avrebbe voluto e anche malinconicamente ? inoltre è chiaro che wayne ormai vuole morire e per questo lui nonostante avesse riparato il pilota non l avesse usato

  86. redson85 Says:

    In un certo senso, è vero, si potrebbe pensare che Alfred stia solo immaginando di vedere Bruce, ma non è la sensazione che ho avuto io. A mio parere, alla fine del film, vengono presentati due indizi troppo tangibili del fatto che Bruce è in realtà vivo, per poter pensare che Alfred stia solo immaginando di vederlo. Mi riferisco al fatto che Fox scopre che Bruce aveva sistemato l’autopilota (a che pro lo avrebbe fatto???) e al fatto che Bruce ha riparato il Bat-segnale facendo capire a Gordon che in realtà è vivo (Gordon, dopo aver visto il Bat-segnale, si guarda intorno e in alto, sorridendo, come a voler scorgere Batman). La stessa espressione di Alfred, solo all’inizio è incredula, poi Alfred saluta Bruce con un cenno deciso del capo, sorridendo. Ciò che il regista vuole comunicare è, secondo me, chiarissimo: Bruce è in realtà vivo.

    Questo non capita, ad esempio, con Inception, dove invece il finale è volutamente costruito per instillare il dubbio nello spettatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: